Archivio mensile: agosto 2009

Partenze senza saudade

Sono circondata da appunti e cartine e sommersa da T-shirt improbabili, un armamentario di roba manco stessi andando ad esplorare la Patagonia. Invece ho un aereo per il Portogallo domani: dopo tre giorni a Lisbona, ci aspetta un viaggio on the road con lo zaino in spalla(shiccosissimo tralatro), Pollock a fare le sue foto ed io a […]

Pubblicato in anime di carta, frammenti caleidoscopici, io e pollock, nella valigia di mademoiselle | 2 Repliche

Un quarto di secolo

Ho venticinque anni questa mattina. La scorsa notte l’ho trascorsa nel solito posto speciale -la panchina sul lago-  a scartare un regalo fantastico mentre Pollock scattava millemila foto alle mie facce buffe, dopo aver letto il biglietto d’auguri stortignaccolo di una cinquenne. Ed in quel momento non mi sono sentita semplicemente felice, allegra o soddisfatta, […]

Pubblicato in alla corte di mademoiselle, frammenti caleidoscopici, io e pollock | 8 Repliche

Il lavoro non mi nobilita: sono già titolata

Mi lamentavo giusto stanotte della mia inconcludenza, della sublime arte del procrastinare di cui sono sovrana, quando una telefonata mi informa che ho un briefing la prossima settimana ed inizierò a lavorare precisamente il 20 agosto, giorno della nobile ricorrenza del mio quarto di secolo. E sono tre ore che sono ficcata nella stanzetta delle […]

Pubblicato in deliri quotidiani, pseudolavoro | 9 Repliche