Archivio mensile: aprile 2009

Il senso di Mademoiselle per l’amore

Il fatto che il mio notebook sia collassato è una delle tante fatalità che da sempre mi colpiscono ad hoc; sì, perchè in questi giorni sto vivendo una sorta di delizioso isolazionismo autoindotto, mi sto dedicando ai miei pensieri e per una che spesso li ignora arbitrariamente per favorire un antropico benessere, è davvero molto. […]

Pubblicato in anime di carta, dolce vita, el sentimiento nuevo, frammenti caleidoscopici, io e pollock, le allegre comari di windsor | 17 Repliche

Sono nata vintage

Mi ci sono impegnata, ho voluto provare l’inebriante sensazione della comunanza e mi sono data alla pasquetta stile barbecue, ho perfino giocato con le carte di ruolo o quel che sono e ne ho dedotto che i marshmallows fanno schifo al cazzo e che a me non piace condividere: forse perchè ho dovuto dividere tempo […]

Pubblicato in io e pollock, paturnie, storia vera eh, strani giorni | 20 Repliche

Pasqua con suicidio

Se il tuo fidanzato passa le vacanze di Pasqua in Florida e ti lascia in compagnia di Virginia Woolf e Sylvia Plath, qualcuno potrebbe leggervi un sottotesto che inneggia implicitamente al suicidio. Ma in realtà cercavo da tempo immemore questo film e questo libro e Pollock me li ha regalati inaspettatamente, in modo che mentre […]

Pubblicato in anime di carta, frammenti caleidoscopici, io e pollock, paturnie, storia vera eh | 9 Repliche

Amarcord

Erano i luoghi della mia infanzia: ho collezionato una miriade di ricordi e persone in quella piazza squassata e in quei paesini affastagliati che si scorgevano dal finestrino. A L’Aquila ci si andavano a comprare le cose per la scuola prima di settembre e ci si portavano all’ospedale amici e parenti imbranati sugli sci in […]

Pubblicato in frammenti caleidoscopici, strani giorni | 4 Repliche